Stampa

25.8.2012 Laigueglia (SV) by Andrea


Il Rouge Day inizia alle 18 sono in Piazza Cavour per la presentazione di Che Giorno Sarà. Il tutto dura poco più di 15' ma almeno ho il tempo di farmi firmare da Enrico il libro e il booklet de La Ruota ma purtroppo niente foto (lo portano via in fretta per il soundcheck).
Mi sposto quindi in Piazza Musso, dove fortunatamente mi avevano tenuto un bel posto in 5ª fila al centro. Pochi minuti e Rouge con la band salgono sul palco, prove tecniche e 3 brani proposti (Eroi Solitari, Cercami Cercami e Bianca Balena). Pensavo fosse un aperitivo per il concerto invece sarà l'unica occasione per sentire 2 di quei 3 pezzi...
Alle 21.15 inizia la serata con l'artista di supporto e il premio a Ricci, e poi è la volta di Enrico! Grande accoglienza da parte del pubblico e in particolare i ragazzi di Rock Show sono fantastici per l'entusiasmo e il calore dimostrato. Il concerto parte bene, là sul palco sembrano belli carichi e pezzi noti si alternano ad altri poco conosciuti.
L'inizio è trascinante: Cercami cercami,  Señorita, Prima del temporale (quanto mai profetica ma ottimamente interpretata ), La notte delle fate, Il portiere di notte e Inevitabilmente (Lettera dal carcere) . Poi c'è il presagio dell'amplificatore di Luigi che smette di funzionare ed iniziano a farsi sentire i tuoni... Sul palco più o meno si rimettono in sesto e parte  I dubbi dell'amore. Poi arriviamo a Primavera  A Sarajevo, già sulle prime parole iniziano cadere i goccioloni e incitati da Tommaso ci precipitiamo sotto al palco con abbondante anticipo (le indicazioni erano di alzarsi per Poco Più Di Niente) magari sono solo due gocce e ci si gode il concerto da ben altra prospettiva. Riesco a piazzarmi proprio sotto Enrico. La pioggia aumenta d'intensità ma tutti noi matti continuiamo a cantare fino alla fine di Primavera e alcuni intonano Piove Su Noi. Poi Rouge si ferma e io ed alcuni altri non troviamo di meglio che ripararsi sotto gli striscioni del Comune appesi al palco. Ma è inutile la pioggia è incessante e la piazza si svuota in un attimo, corro a rifugiarmi  sotto la minuscola tenda di un chiosco con altri 5-6 fans . Appena smette un po' la tentazione sarebbe di mettersi di nuovo sotto al palco, ma vedo che da là non proviene nessun segno di vita e allora giro i tacchi verso la macchina, fradicio ma con il morale basso. La giornata iniziata bene e proseguita meglio è finita nel peggiore dei modi: era un grande Rock Show peccato che sia durato solo 40', ma l'entusiasmo dei fans, i ragazzi sul palco e quei pochi minuti di concerto sotto al diluvio saranno un ricordo difficile da cancellare.

Andrea (nick Forum Andrea Rouge)



ArtCreativeFace Like Button Module