Stampa
PDF

PRESENTE

copertina disco Presente
PRESENTE

Intervista realizzata nel luglio 2007

---------

Scheda presentazione Enrico risponde:

- Esce nel : 1984 (in occasione del Festival di San Remo)
- Copie Vendute: allora 40.000 (escluse le ristampe)
- Musicisti che hanno suonato: qui c’è stata un’anomalia, nel senso che il disco è stato registrato con Marcello Catalano alla batteria, ma già nella promozione arrivano Fiore alla batteria e Rocchetti e alle tastiere. In realtà abbiamo fatto un inizio di promozione con Fiore alla chitarra e Catalano alla batteria, ma quasi subito dopo ci fu l’assetto definitivo.
- Canzone preferita: “Il mare d’inverno”
- Canzone che non ti piace più: Nessuno
- Cosa significa per te questo LP? La consacrazione di Ruggeri cantante/autore
- Frase storica: Strumentisti Session man hanno già sviluppato il refrain
- A chi dedicheresti questo lp?: agli Champagne Molotov

Eccoci arrivato al disco con il quale tornasti a Sanremo...

Questo fu un disco con un idea rivoluzionaria: io scrissi Nuovo Swing che viene presa rocambolescamente a San Remo perché, nonostante io fossi quasi sconosciuto per quel palcoscenico, il pezzo piacque molto. Era chiaro che c’era il desiderio di uscire dopo il Festival con un album che io non avevo pronto. Così, agevolato dal fatto che in CGD c’era uno studio di registrazione enorme, a me viene l’idea di fare un disco dal vivo, con 100/150 persone che, data la grandezza dello studio, potevano entrare come pubblico; avevamo pertanto tutti i vantaggi dell’essere in una sala di registrazione. Il lavoro quindi era simile a quello fatto in studio, però con dei microfoni sul pubblico che ci potevano dare il calore di un album dal vivo. Naturalmente poiché era impensabile fare tutto il disco dal vivo, nella facciata Live c’era una cover che andò molto bene (Vecchio frac) più i miei successi. Dall’altra parte mettemmo due inediti (Nuovo swing e la donna vera), Il mare d’inverno, per la prima volta inciso da me, più due remix. Fu un album particolare, perché se da un lato i due remix ti potevano dare l’impressione del desiderio di riempire comunque, dall’altro c’era la mia prima prova dal vivo, anche se in una situazione anomala.

Cosa ci puoi dire in particolare su Nuovo Swing …

Una cosa da dire su Nuovo Swing è che noi la registrammo con una serie di musicisti che ci diedero appunto l’arrangiamento swing, con la crema del Jazz di Milano in quel momento. Dopo di che, congedati i musicisti, ci accingiamo a registrare la base della Donna Vera. Mentre stiamo facendo questo, mi accorgo che nel risentire un pezzo del brano appena registrato, sento, andando in Play, il finale di Nuovo Swing. Praticamente il fonico sbagliando, aveva mandato il nastro a zero, cancellando tutto Nuovo Swing. Non essendoci più il tempo per riconvocare i musicisti, il brano fu reinciso con la batteria elettronica, il basso finto, i fiati finti, quindi in maniera impropria, anche se poi comunque andò bene lo stesso.

Il tour come andò?

Molto bene. Facemmo un sacco di date nelle quali venne un sacco di gente. Mi ricordo che alle Rotonde di Garlasco si aprì il sipario, vidi un sacco di gente e pensai che ce l’avevo fatta. È stato uno dei momenti più belli della mia vita, di gioia vera, perché ho pensato che avrei potuto fare questo mestiere da lì in avanti. Quindi fu in disco di grande soddisfazione, che portammo in giro in una bella Tournèe.

E invece cosa mi racconti della copertina ‘al contrario’?

Nella foto bianco e nera del retro copertina, ci sono tutti gli Champagne , Silvio Crippa e Io (sia di spalle che di fronte), Franco Zanetti (allora in CGD, ora direttore di Rockol), e altri della CGD….La copertina fu una scelta della casa discografica, io in realtà, già amante di Tom Waits avrei voluto fare una copertina in bianco e nero, con le lampade particolari e invece prevalse la scelta di fare una doppia copertina, che ognuno girava a seconda della sua preferenza. Infatti per me la copertina è quella in bianco e nero. Tra l’altro la foto è di Guido Hahari ed era anche per questo che io avrei voluto la copertina con questa foto in bianco e nero. Scelsero la foto che abbiamo ora in copertina, perché rendeva il disco identificabile subito con me.

Al termine della parte live del disco, c’e’ un cantanto un brano, dal pubblico, che non è segnato nei crediti..

E’ stata una delle prime Ghost track. La canzone è “Friggin' in the riggin' (che vuol dire seghe nella stiva) era una canzone dei marinai che era la canzone dei titoli di coda del film ‘The Great Rock 'n' Roll Swindle’ dei Sex Pistols. L’abbiamo cantata tutti insieme con i fan che erano a fare il pubblico…fu una mia idea.

C’è qualcosa di particolare che vuoi ricordare o sottolineare?

La frase Strumentisti Session man hanno già sviluppato il refrain la ricordo con particolare affetto, perché conservo ancora un foglio del direttore generale della CGD che si chiamava Dellor, che mi scrisse che Session man e Refrain era una rima sbagliata, perché la prima era una parola troppo nuova e la seconda troppo antica: me lo cerchiò in rosso per invitarmi a pensarci bene. Io gli dissi che l’avrei fatto e invece la lasciai così ed andò bene.

In estate facevi promozione con Vecchio Frac di Modugno, che forse non tutti sanno è in versione ‘monca’?

E’ stata fatta così perché Luigi non la sapeva, se la ricordava così e preparò il provino che poi noi rifacemmo in questa versione, incompleta. Ricordo ancora che ricevemmo grandi complimenti da parte di Modugno che ne fu molto entusiasta, perche’ la nostra versione, elettronica, in realtà non alterava il senso della canzone.

Tu con questo pezzo facesti il Festivalbar

Si perché in realtà credevo molto nei vari pezzi quindi li feci un po’ tutti, dalla Donna vera, al Mare D’inverno, oltre a quelli già citati. Ricordo che preparammo la base di Vecchio Frac senza applausi proprio per fare promozione.

intervista realizzata per nuovoswing



Il Nuovo Disco!

compra il disco su i-Tunes

compra il disco su Google Play

compra il disco su Amazon

compra il disco su TIMmusic

acolta su Spotify

scolta su Deezer

Twitter

Seguici su FB