Stampa

Giaveno (TO) , Palasport 30.3.2012 by Elisa

 

Io e Trenitalia non andiamo proprio per niente d'accordo... già deciso ... Non sto a raccontarvi l'odissea per arrivare a Torino perchè sarebbe una noia ... diciamo solo che i ritardi e le cancellazioni sono all'ordine del giorno...

Ad ogni modo, arrivata a Torino e incontrati Leo, Lucia, Michele e Marisa, ci si avvia verso Giaveno.. dopo una sosta all'albergo si va in cerca del palazzetto, dove ci si ritrova con Luca, Lisa, suo marito e la loro figlia ... e il primo gruppetto di irriducibili si forma!

All'interno del palazzetto sono già presenti Paolo, Francesco e Fabrizio, dopo un pò arrivano anche Luigi, Enrico e Marco. Tutti come al solito molto disponibili per foto, autografi e chiacchiere! Quando cominciano le prove purtroppo veniamo fatti accomodare fuori dal Palazzetto .. ma questo non ci vieta di sentire le note di "Cercami" e "Tenax"  .. la cosa si fa veramente molto interessante!!!

Finite le prove altra sessione di chiacchiere, poi ognuno di noi cerca un posto dove mangiare qualcosa e alle 21 ci si ritrova di nuovo sotto il palco... e lì si capisce che finalmente si ricomincia davvero.. un nuovo tour ... nuovi viaggi .. nuove amicizie ... legami sempre più forti con persone che ti sembra di conoscere ormai da una vita, ma ai quali magari hai stretto la mano la prima volta solo quello stesso pomeriggio ...

Quando sul maxi schermo alle spalle del palco appaiono le prime immagini, parte anche il toto: "Chi è che scende dalla macchina?" .. Infatti si intravedono i nostri 6 scendere da una macchina (e io so di chi è!!!!!), ma non si vedono in viso, per cui si cerca di capire dal passo e dal modo di scendere chi possa essere (indovinati 4 su 6!! Uno inconfondibile ... ma non vi dico chi!!!) e poi .... si parte sul serio e sulle note di "Cercami cercami" io vado in fibrillazione ...

La scaletta ovviemente non me la ricordo tutta e soprattutto non in ordine, ma le note sono quelle di "Pernod", "Prima del temporale", "Poco più di niente", "Señorita" "Primavera a Sarajevo", "Eroi solitari", "Quello che le donne non dicono", "Il mare d'inverno", "I dubbi dell'amore", "Bianca balena", "Punk", "Ti avrò", "Il portiere di notte", "Inevitabilmente", "Nessuno tocchi Caino", "Peter Pan", "Si può dare di più", "Quante vite avrei voluto", "La notte delle fate" (sulla quale ho telefonato a Giulia per renderla partecipe della serata), "Rock show" e come bis una splendida "Tenax" da cantare e ballare, la mitica e immancabile "Contessa" e l'intramontabile "Mistero" ...

Due ore .... due ore di carica finite forse troppo infretta...

Dopo il concerto di nuovo chiacchiere con tutti, anche se i primi a defilarsi sono stati Luigi e Fabrizio, mentre Enrico si è trattenuto un pò più del solito...

Degna conclusione della serata la tappa al pub con Lucia, Leo, Luca e Simona e la gentile partecipazione di Marco, Paolo e Francesco!

E ora sono qui, a casa ... a ripensare ... Ma quando senti che tutto rimane anche giorni dopo, quando ripensi a quei momenti e il sorriso affiora sulle labbra, allora è fatta: sei innamorata... della sua musica, delle sue parole, di tutte quelle emozioni che solo lui ti da, di quegli amici che condividono il tuo viaggio e la tua passione, della felicità che un sorriso, una stratta di mano e un abbraccio riescono a darti, della vita ....

 

Elisa Martini (nick forum Deja)

 



ArtCreativeFace Like Button Module